Direttiva UE contro i medicinali falsificati: OCS Checkweighers in anticipo sul tempo

05/08/2015

Oltre 400 agenti di case farmaceutiche, grossisti, farmacie nonché rappresentanti di associazioni nazionali e internazionali hanno partecipato alla 2a giornata informativa, tenuta a Francoforte sul Meno, sulla direttiva attinente alla protezione contro la falsificazione SecurPharm ha portato l'iniziativa di sicurezza all'evento al fine d'informare in merito allo stato attuale d'implementazione della direttiva europea.

OCS Checkweighers segue il progetto securPharm dall'inizio del 2011. Volker Ditscher, Business Manager Track & Trace presso OCS, ha parlato di un anticipo sul tempo che l'azienda ha costruito grazie alla precoce cooperazione con securPharm e di cui adesso si avvantaggiano tutti i clienti OCS Checkweighers.

Tutti gli esperti nonché i rappresentanti presenti della Commissione UE e del ministero federale della sanità hanno convenuto che le prescrizioni della direttiva contro i medicinali falsificati raffigurano una sfida speciale per tutte le parti interessate della catena di fornitura farmaceutica.   Alla luce di ciò, la gestione dei numeri seriali e l'abbinamento di misure anti-manomissione (tamper-evident) di base costituiscono i punti più sensibili del processo. Volker Ditscher ha aggiunto:  "Affinché il progetto abbia effettivamente senso, è determinante che nella farmacia possa essere effettuato il controllo di autenticità dei medicinali.

L'Atto Delegato, che impartisce le prescrizioni tecniche ed organizzative relative all'implementazione della Direttiva Europea 2011/62/UE volta alla protezione del paziente contro i medicinali falsificati, è stato preannunciato dalla Commissione per quest'anno.  Al momento il testo legale è in corso di traduzione in più lingue dell'UE, e contemporaneamente vengono svolti a grande velocità i relativi controlli giuridici associati molto complessi.

Indietro
Trova prodotto

La vostra soluzione in tre passaggi

Newsletter

Tenetevi aggiornati!